Separarsi è una decisione difficile ma ci sono delle riflessioni importanti da fare prima di prendere questa decisione. Sebbene al giorno d’oggi le separazioni siano molto più frequenti del passato, questo evento è pur sempre qualcosa di traumatico per i figli in quanto va a destabilizzare la loro vita molto profondamente. Tenere a mente questo permette al genitore che sta pensando di separarsi, di farlo nel modo più attento e rispettoso possibile. Ecco quindi 3 cose importanti da considerare prima di separarsi che ho tratto dal libro “Mamma e papà si separano” di Claus Koch e Christoph Strecker: evitare le separazioni di prova, sollevare i figli da ogni responsabilità e accogliere le loro emozioni.

Evita le “separazioni di prova”

Prima di separarsi definitivamente alcuni genitori fanno delle prove, allontanandosi per un periodo dall’altro genitore “per vedere come va a vivere da soli”. Questo comportamento può avere, tuttavia, ripercussioni negative sulla vita emotiva dei figli. Infatti, se poi i genitori alla fine non si separano, continueranno a vivere nella paura che ciò accada. Questo mina il loro senso di sicurezza.

Prima di separarti solleva i tuoi figli da ogni responsabilità

Una volta maturata dentro di sé la decisione di separarsi, occorre sollevare i figli da ogni loro responsabilità in merito. Spesso i bambini si sentono responsabili a causa del loro naturale egocentrismo ma anche a causa dell’atteggiamento dei genitori che inconsapevolmente li appesantiscono con frasi che insinuano un loro ruolo nella situazione. Questo va evitato, perché, i bambini hanno bisogno di sentirsi protetti in una situazione che di per sé da sola sta mettendo alla prova il loro senso di sicurezza.

Prima di separarsi: ascolta e accogli le loro emozioni

Prima di separarsi definitivamente, e ovviamente anche dopo, i figli vivono emozioni forti. Un genitore che affronta la separazione con responsabilità, ascolta e accoglie le emozioni dei figli. Non è senz’altro facile perché in questo periodo è probabile che i figli stiano vivendo emozioni difficili, come la tristezza per la perdita, la rabbia verso se stessi o i genitori, la paura in merito al loro futuro. Il fatto che le esprimano anche attraverso comportamenti non adeguati, è senz’altro meglio che le reprimano, ma in ogni caso è un fattore protettivo avere genitori capaci di intercettarle e accoglierle.

La qualità del futuro dei figli di genitori separati è collegata alla modalità con cui i genitori affrontano e gestiscono la separazione: le ricerche in questo campo dicono che, con l’aiuto di genitori responsabili, i figli possono rielaborare in modo soddisfacente la separazione e diventare adulti meravigliosi, creativi e di successo.

Dott.ssa Serena Costa, psicologa dell’infanzia (serenacosta.it@gmail.com)

Se ti è piaciuto l’articolo clicca “mi piace” sulla pagina e condividi l’articolo con i tuoi amici. Se vuoi essere aggiornato sui prossimi articoli e sulle prossime iniziative, iscriviti alla Newsletter (box in fondo se leggi dal cellulare, oppure in alto a destra da computer). Continua a seguirmi sul mio sito ma anche su Facebook e Instagram dove trovi nelle storie un consiglio al giorno!

2 Comments

  • simona
    Pubblicato 19 Novembre 2023 09:30 0Likes

    Cara dottoressa ho 53 anni lui 68 e tre gemelli 18 che hanno capito tutto aspettano solo sentenza ma avrei comunicarla con lui che quasi mi fa vote a tenermi a casa , ma ovviamente non si assume responsabilità nella comunicazione ha rifiutato anche aiuto psicologo
    Come affronto i miei figli ? Sola o davanti la mia psicologa io non riesco più a tenere questa farsa

    • serena
      Pubblicato 27 Novembre 2023 11:14 0Likes

      Buongiorno Simona, se ha già una psicologa di riferimento chieda a lei. Sicuramente conosce meglio la situazione. saluti

Lascia un commento

Il commento sarà verificato prima di essere pubblicato sul sito. Importante, inserire solo il nome ed evitare dati sensibili.