martedì, 21 agosto 2018
Home » Fasce di età » 0-2 anni

0-2 anni

Risvegli notturni: perché accadono?

risvegli notturni

I risvegli notturni nei primi 3-4 anni entro certi limiti (vedi anche “Insonnia infantile: di cosa si tratta?“) sono del tutto normali perché la fisiologia del sonno in questi primi anni è diversa da quella degli adulti. Nei primi anni, infatti, il cervello dei bambini è ancora in formazione e lo è quindi anche il ciclo del sonno. Nonostante questo ci sono molteplici fattori che possono intervenire e che possono quindi favorire la comparsa dei risvegli notturni. Io ho individuato 5 categorie: fattori legati al temperamento del bambino, alla crescita, a eventi stressanti, a fattori ambientali e per ultimo ma ... Continua a leggere »

Giocare con i bambini: perché è importante?

giocare

Se pensiamo alla nostra infanzia, tra i ricordi più belli solitamente ripeschiamo momenti in cui giochiamo con i nostri genitori. Io per esempio ricordo con tanto affetto quando mio papà giocava con me a nascondino e quando mia mamma mi raccontava delle storie che a sua volta la mia nonna raccontava a lei. Basterebbe solo questo per sottolineare quanto sia importante giocare con i bambini. Avevo scritto un articolo tempo fa “Giocare con i propri figli è sbagliato?” in cui rispondevo al dubbio di una mamma sul momento del gioco con i figli. Tuttavia ho aggiunto qualche altro dettaglio in ... Continua a leggere »

Essere un figlio: cosa significa e cosa implica? Lessico famigliare

Cosa significa essere un figlio? Quali sono i suoi bisogni fondamentali? E i suoi compiti fondamentali? Ne parla Massimo Recalcati nella trasmissione “Lessico Famigliare” su Rai 3, precisamente nella terza puntata, dopo aver affrontato il tema della funzione materna e paterna. Essere un figlio: cosa significa Massimo Recalcati spiega che la condizione di figlio è l’emblema della vita stessa in quanto ci mette di fronte alla consapevolezza che non siamo tutto, non possiamo decidere su tutto e che non possiamo prescindere dall’altro. Infatti, mentre noi possiamo decidere di diventare madri o padri e tante altre cose, nessuno può decidere di ... Continua a leggere »

La funzione paterna: cos’è e come si concretizza? Lessico famigliare

funzione paterna

La funzione paterna cos’è? Come si manifesta? Si incarna nel padre biologico? Consiste nel punire i figli? Ne parla Massimo Recalcati nella seconda puntata di Lessico Famigliare in modo eloquente come ha fatto nella prima puntata sulla funzione materna. La funzione paterna: cos’è Un padre non corrisponde innanzitutto al padre biologico, o meglio, non è sufficiente essere padri biologici per essere veri padri dei propri figli, sostiene Massimo Recalcati. E’ necessario un secondo passaggio che consiste nel riconoscere il figlio come proprio. In questa assunzione di “responsabilità illimitata senza diritto di proprietà” si concretizza la vera funzione paterna. Il padre, ... Continua a leggere »

La funzione materna: cos’è e come si concretizza? Lessico famigliare

funzione materna

Cos’è la funzione materna? In cosa consiste? Ne parla in modo approfondito e chiaro Massimo Recalcati nella prima puntata di “Lessico famigliare”, trasmissione su Rai3. Non sono riuscita a guardare la puntata in diretta a causa dell’orario un po’ tardo ma ho voluto registrarla proprio per l’importanza del tema trattato, lavorando quotidianamente con le mamme. La funzione materna: cos’è Essere genitore non è un fatto biologico legato al sesso ma è legato alla funzione che una madre o un padre riveste nella vita di un figlio, afferma Recalcati. A volte accade che le relazioni genitori-figli più autentiche siano quelle adottive ... Continua a leggere »