giovedì, 24 agosto 2017
Home » Fasce di età » 10-18 anni » Prevenzione del bullismo: un esempio di comunità attiva
Prevenzione del bullismo: un esempio di comunità attiva

Prevenzione del bullismo: un esempio di comunità attiva

La prevenzione del bullismo è un fattore determinante per il benessere dei bambini. Comportamenti di prevaricazione ricorrenti e intenzionali che si ripetono da parte di qualcuno fanno soffrire molto i bambini o i ragazzi che ne diventano vittime.

La Comunità della Valle di Cembra ha compreso l’importanza di questo tipo di lavoro perché ha deciso di coinvolgersi nel progetto di prevenzione del bullismo “La Comunità contro il bullismo” che ho proposto per l’anno 2016.

Il progetto finanziato dalle politiche giovanili ha previsto diverse fasi per la sua realizzazione:
1. l’attivazione di un gruppo di genitori per comprendere come riconoscere eventuali segni di disagio nei figli. I genitori, infatti, sono spesso gli ultimi a sapere se i propri figli sono vittime di bullismo ma anche se sono responsabili di atti di prepotenza;

2. l’attivazione di un gruppo di ragazzi per confrontarsi sulle abilità relazionali necessarie per riconoscere, prevenire e gestire fenomeni di prepotenza. Particolarmente utile per favorire l’intervento attivo dei ragazzi nella lotta al bullismo, ma anche per sviluppare quelle competenze emotive necessarie per sostenere eventuali prepotenze e per mettersi nei panni di chi è vittima;

3. il coinvolgimento di alcune Associazioni giovanili del territorio in modo tale da coinvolgere il maggior numero di persone possibili per avviare un processo virtuoso di attenzione al fenomeno. Le associazioni che hanno aderito al progetto sono: la Filodrammatica di Cembra, l’Atletica della Valle di Cembra e la Polisportiva della Valle di Cembra.

Venerdì 2 dicembre ore 20:30 presso l’Oratorio di Cembra del comune di Cembra Lisignago, ci sarà una serata conclusiva del progetto che mostrerà tutto il lavoro svolto durante l’anno, attraverso un manufatto concreto, un calendario, che raccoglie alcune fotografie del percorso oltre che 12 passi necessari per la prevenzione del bullismo. I bambini che hanno partecipato avvieranno la discussione attraverso una breve recita.

Siete tutti invitati!

Dott.ssa Serena Costa, psicologa dell’infanzia Trentino

Se trovi interessante l’iniziativa, condividi l’articolo con i tuoi amici. Se lo ritieni opportuno clicca “mi piace” sulla pagina e iscriviti alla Newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.

La comunità contro il bullismo

Iscriviti alla Newsletter!

About serena

Psicologa dell'infanzia, esperta nelle problematiche del sonno e dell'apprendimento.

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*