I bambini plusdotati sono bambini che hanno un’intelligenza superiore o molto superiore alla norma. Trovi maggiori dettagli nell’articolo “Alto potenziale cognitivo, plusdotazione, giftedness, genialità, talento: facciamo chiarezza sui termini“. Ma la plusdotazione non si riconosce solo nel livello di QI, si può riconoscere osservando attentamente diversi elementi. E ora vediamo nel dettaglio quali.

I bambini plusdotati e il linguaggio

I bambini plusdotati, nella maggior parte dei casi, hanno una grande proprietà di linguaggio che appare sin da piccoli molto più spiccata dei bambini di pari età. Significa che imparano a parlare molto presto, usando termini anche molto specifici e tecnici, mostrando anche di saper usare precocemente il congiuntivo o altre forme complesse.

Bambini plusdotati e attenzione

I bambini con alto potenziale mostrano grandi capacità di mantenere a lungo l’attenzione. Questo succede in particolare su attività di loro interesse. Su attività che a loro non piacciono, potrebbero al contrario apparire distratti e disattenti. In questo caso occorre conoscere il profilo completo per non rischiare di cadere nell’errore di pensare ad un disturbo di attenzione.

Bambini plusdotati e memoria

I bambini con plusdotazione hanno generalmente un’ottima memoria che li supporta tantissimo nell’apprendimento. Riescono a tenere in memoria molti dettagli e, quindi, riescono a elaborare più facilmente le cose, facendo poca fatica nello studio.

Plusdotazione e pensiero

I bambini plusdotati tipicamente sono molto vivaci intellettualmente, sono curiosi, fanno mille domande, a volte anche polemiche perché sanno essere anche molto critici. Il loro modo di ragionare spesso si caratterizza per un grande utilizzo della logica, delle astrazioni e del pensiero divergente. E’ tipico per esempio che rispondano a delle domande con risposte originali o “strane” che però nascondono collegamenti diversi da quelli usuali. Queste modalità di pensiero permettono di risolvere problemi con facilità. Inoltre molte volte mostrano grandi capacità creative e di immaginazione che se espresse e potenziate possono dar vita a creazioni sorprendenti.

Bambini plusdotati e apprendimento

Tutte queste abilità cognitive permettono di avere un apprendimento precoce, rapido e spesso autonomo. Questo però a volte ha uno svantaggio perché questi bambini, a volte, si creano la convinzione di non doversi impegnare. E sappiamo che un talento se non è allenato rischia di non esprimersi. E’ necessario sottolineare, infatti, che non sempre la plusdotazione va di pari passo con il successo scolastico, anzi! Quindi occorre fare un’analisi più approfondita per capire meglio la situazione.

Plusdotazione ed emozioni

Quello che caratterizza i bambini plusdotati è che, spesso, presentano una gestione emotiva molto più immatura rispetto al livello intellettivo. I bambini plusdotati hanno un’ipersensibilità emotiva e a volte sensoriale. Mostrano spesso una bassa tolleranza alla frustrazione, in particolare, quando non raggiungono la perfezione che vorrebbero e quando percepiscono un senso di ingiustizia. Di contro si riscontra anche uno spiccato senso dell’umorismo, che a volte sfocia in sarcasmo.

Stai osservando queste caratteristiche in tuo figlio o figlia? Se sì, potrebbe essere l’occasione per approfondire la presenza di plusdotazione con una valutazione specialistica e costruire con la scuola, un percorso di apprendimento gratificante.

2 Comments

  • Donatella barbacane
    Pubblicato 25 Novembre 2023 22:10 0Likes

    Salve dottoressa, mi sto informando su questo tema e trovo molte coincidenze con Emanuele. Come fare per capire meglio? Grazie mille

    • serena
      Pubblicato 27 Novembre 2023 11:16 0Likes

      Buongiorno Donatella. Può rivolgersi ad un Centro della sua zona per fare una valutazione. Su Roma le segnalo Centro Forepsy

Lascia un commento

Il commento sarà verificato prima di essere pubblicato sul sito. Importante, inserire solo il nome ed evitare dati sensibili.