Il metodo maieutico di Daniele Novara, pedagogista fondatore del Centro Psicopedagogico della pace e della gestione dei conflitti di Piacenza, si basa sul presupposto che il litigio sia una fondamentale esperienza di apprendimento per i bambini. Esso permette, infatti, di allenarsi alla relazione, all’incontro con la propria ed altrui individualità. I bambini, quindi, devono imparare a gestire in modo autonomo questo momento ed i genitori o maestri hanno un ruolo altrettanto fondamentale in questo processo.

Il metodo prevede 4 passaggi:

  1. Prendete tempo, staccare la spina, entrare in uno stand by emozionale che permetta di analizzare meglio la situazione;
  2. Non farsi coinvolgere nel litigio trasformandosi in giudici, non cercare il colpevole, non fornire soluzioni al litigio
  3. Intervenire chiedendo di parlare tra loro del litigio a turno. Il vostro ruolo sarà solo di facilitatori: gestite la comunicazione ed eventualmente riformulate con domande le loro frasi per aiutarli a esprimersi. Potete anche proporre di esprimersi attraverso un disegno.
  4. Favorire il raggiungimento di un accordo tra loro: “Come potete mettervi d’accordo?”. Può essere utile proporre di scrivere o disegnare l’accordo raggiunto e raccogliere gli accordi raggiunti in una scatola o appenderli in modo da tenere traccia delle loro conquiste.

Per poter applicare il metodo occorre convinzione e condivisione all’interno della famiglia o dell’ambiente educativo. Se si applica correttamente, dopo un pò di tempo i litigi diminuiranno e aumenteranno le soluzioni creative che i bambini stessi impareranno a trovare.

Che ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione e raccontate le vostre esperienze.

Dott.ssa Serena Costa, psicologa dell’infanzia (serenacosta.it@gmail.com)

Se ti è piaciuto l’articolo clicca “mi piace” sulla pagina e condividi l’articolo con i tuoi amici. Se vuoi essere aggiornato sui prossimi articoli e sulle prossime iniziative, iscriviti alla Newsletter (box in fondo se leggi dal cellulare, oppure in alto a destra da computer). Potrai anche scaricare tanti Ebook gratuiti su vari temi legati al mondo dei bambini! Continua a seguirmi sul mio sito ma anche su Facebook dove puoi trovare la mia pagina Facebook di Connettiti alla psicologia e il nuovo gruppo “Essere genitori oggi: riflessioni e approfondimenti”

2 Commento

Lascia un commento

Il commento sarà verificato prima di essere pubblicato sul sito. Importante, inserire solo il nome ed evitare dati sensibili.